Riparazione carena

La procedura che segue serve per eseguire la riparazione della carena della gw. 1500. La carena è, infatti, fatta di plastica di tipo ABS. La caratteristica di questo tipo di plastica, a differenza di altre, è quella di non essere termorestringente se messa a contatto con una sorgente di calore, caratteristica che la rende adatta alla riparazione utilizzando sistemi simili a quelli usati per saldare il ferro o altri metalli. Con tale procedura è praticamente possibile riparare qualsiasi danno abbia subito la preziosa carena della moto, anche se la carena ha perduto dei pezzi di plastica, l'importante è riuscire a recuperarli. Lo svantaggio delle carene in plastica ABS è il loro costo, particolarmente alto, ecco perchè riuscire a ripararle e a farle riverniciare può costare meno della metà del pezzo nuovo.

Per prima cosa bisogna carteggiare il pezzo nella zona della rottura, in modo che la vernice non si mescoli con la plastica fusa compromettendone la saldatura. Nel caso in cui il pezzo abbia perduto una gancio di fissaggio come quello nella foto, si può utilizzare del nastro adesivo metallico per mantenere in posizione i pezzi da saldare.

La plastica, essendo ti tipo ABS deve essere riparata con plastica dello stesso e viene riparata utilizzando un comune saldatore per stagno che abbia però almeno 80W di potenza, in modo ta poter raggiungere una temperatura tale da poter fondere la plastica.

In commercio si possono reperire facilmente delle barrette in plastica ABS, del tutto identiche a quelle utilizzate per le sandature a filo. Una volta che la punta dello stagnatore entra in temperatura, bisogna cominciare a fondere la plastica della barretta utilizzando la punta in modo angolato, tale da permettere anche anche alla plastica dei due pezzi da saldare di scaldarsi e fondere permettendo la saldatura. Tuttavia, durante la procedura bisogna fare attenzione a non bruciare la plastica. Se la plastica brucia, si creano delle bolle che rendono, una volta raffreddate, il pezzo molto fragile e rendono così inutile tutta la procedura. L'importante, dunque, è che durante la procedura di saldatura, non si sviluppi il fumo, sintomo che la plastica non sta più fondendo, ma bruciando. Completata la procedura di saldatura da un lato, bisogna necessariamente ripeterla dall'altra parte, in modo che il pezzo sia solido, come nuovo.

 

Una volta terminata la procedura, il pezzo può essere carteggiato e approntato per la verniciatura.

Il seguente è un altro esempio di come si può riparare un pezzo di carena. La freccia mostra il gancetto rotto della carena che dovrà essere saldato.

Si unisce il pezzo rotto con del nastro adesivo metallico.

Si salda la parte interna....

.... e poi si salda la parte esterna.

 

Benvenuti sul sito dedicato alla mitica